Bordeaux formerà i sommeliers di tutto il mondo

Posted on 3 settembre 2011

0


Ecco una notizia che ho letto sull’ultimo numero della rivista Revue du vin de france e che preannuncia una futura scuola per formare i sommeliers di tutto il mondo. La scuola avrà base a Bordeaux ed il progetto è pilotato dalla CCI ( chambre de commerce et industrie de Bordeaux, insomma la nostra camera di commercio) quella che organizza il Vinexpo, insieme ad uno dei sommelier francesi che apprezzo di più: Dominique Laporte.  Il progetto è nato grazie alla richiesta insistente dei sommelier di tutto il mondo e soprattutto grazie agli interlocutori asiatici. Quest’ultimi sono molto fieri d’avere fatto dei progressi enormi nel campo vinicolo ed adesso vorrebbero mandare i sommelier asiatici a completare la loro formazione.  La scuola sarà pilotata appunto da Dominique Laporte e Christophe Palmowsky, esperto dell’organisation internationale de la vigne et du vin, che si sono appunto assicurati la collaborazione dei migliori sommelier, enologi, esperti di viticultura e marketing.

dominique laporte

Il programma , naturalmente,è multilingue e dura sette settimane e si svolge a Bordeaux, poi ci sarà la parte e-learning ( insegnamento a distanza) per permettere ai sommelier di non restare troppo assenti dal loro lavoro. Il primo corso è atteso per il 2012. Bravi ancora una volta ai nostri cugini d’oltralpe che con idee mirate riescono a “promuovere” i loro vini sui futuri mercati che contano. Loro coinvolgono essenzialmente coloro che venderanno il vino, coloro che saranno a contatto con i clienti, coloro che spiegheranno i vini ai consumatori finali. Insomma l’anello diretto tra produzione e consumatori : i sommelier. In Francia hanno capito che le persone più importanti per divulgare e promuovere i vini non sono i giornalisti oppure i bloggers, ma per l’appunto i sommeliers perchè sono quelli che con la loro passione possono “fare vendere” i vini. Questa idea della scuola di Bordeaux è fantastica perchè i sommeliers mondiali, e soprattutto quelli asiatici, contribuiranno a risollevare i vini di Bordeax.

Posted in: eventi, francia, sommelier